Mostra Escher PisaMOSTRA
ESCHER
PISA

Palazzo Blu Pisa

13 OTTOBRE 2017
28 GENNAIO 2018

13/10/17
28/01/18

Mostra Escher Pisa

Laboratori per scuole materne, primarie, secondarie

"Il mio lavoro è un gioco, un gioco molto serio"
Maurits Cornelius Escher

Escher oltre a basare le sue visioni impossibili sulla matematica e sulla geometria, lungo il corso di tutta la sua carriera artistica, approfondì un altro argomento: il piano e l'interazione tra figura e sfondo. Quando si traccia una figura si crea uno spazio positivo su una superficie, ovvero lo spazio negativo o sfondo. Nella storia dell’arte gli sfondi hanno la funzione di esaltare la bellezza del soggetto rappresentato. Escher è un’eccezione; sfruttando il gioco tra figura e sfondo è riuscito, nella sua opera, a riempirli entrambi di significato.

È proprio sul gioco "serio" come voleva Escher tra sfondo e figura che si basano le attività pensate per i bambini: Un opera in gioco, Lo spazio magico, Geometrie infinite.

La cooperativa Kinzica propone un percorso della durata di un’ora e trenta circa che comprende una visita guidata interattiva alle opere esposte e un’attività pratica che servirà ai piccoli partecipanti a consolidare i concetti sottolineati durante la visita. I laboratori sono rivolti ai bambini e alle bambine di età scolare e prescolare e sono condotti stimolando la curiosità e lo spirito di osservazione attraverso il gioco e il lavoro creativo.

L’operatrice, dopo una breve introduzione sull’esposizione in corso e sull’artista, procederà ad una analisi interattiva delle opere, fase in cui i partecipanti verranno stimolati, attraverso un approccio emozionale, a mettere in atto lo spirito di osservazione, di riflessione e di memoria visiva. Successivamente il gruppo verrà accompagnato nelle sale di Palazzo Blu appositamente adibite a laboratorio didattico, per approfondire uno dei temi suggeriti dalla mostra attraverso un’esperienza creativa.

INFANZIA

Un'opera in gioco

Per i piccoli partecipanti l'approccio al linguaggio figurativo dell’artista olandese sarà cromatico e ludico. I bambini dopo aver ricevuto la stampa di un'opera verranno stimolati ad individuare le due differenti figure e a colorarle. Dopo aver piegato il foglio, seguendo le pieghe procederanno a tagliare l’opera di Escher realizzando così un gioco: il puzzle.

PRIMARIA I° CICLO

"Lo spazio magico": spazio negativo spazio positivo

Escher gioca tra quelle che sono figure in primo piano e quelle che restano sul fondo in un modo che è proprio di tanti artisti del Novecento. Il laboratorio si propone di considerare ogni elemento creato singolarmente dai partecipanti sia in positivo che in negativo focalizzandosi complessivamente sulle variazioni della percezione ottica.

PRIMARIA II° CICLO

"Geometrie infinte"

Attraverso l’organizzazione delle figure geometriche nello spazio del piano i partecipanti si avvicineranno alla complessità dei disegni periodici utilizzando le forme per arrivare alla ripetizione di elementi figurativi. Dopo il laboratorio inizieranno a individuarli anche nella realtà quotidiana, in casa e per la strada.

SECONDARIA I° GRADO

"Geometrie infinte complesse"

Attraverso l’organizzazione delle figure geometriche nello spazio del piano i partecipanti si avvicineranno alla complessità dei disegni periodici utilizzando le forme per arrivare alla ripetizione di elementi figurativi. Si parte da forme astratte per arrivare a elementi figurativi. Un ulteriore passo in avanti verso il mondo di Escher sarà dato dalle scelte dei colori.

Responsabili progetto

  • dott.ssa Valeria Barboni
  • dott.ssa Chiara Coronato

Tariffe

  • Tariffa studente: € 7.00
  • Ingresso mostra + visita guidata introduttiva + laboratorio
  • Insegnanti gratuito
  • Durata: 1h e 30min

Per informazioni e prenotazioni

Kinzica Società Cooperativa
+39.3771672424, +39.050.2204650
info@kinzicacoop.it

 

Condizioni generali

In caso di arrivo con un ritardo di 45 minuti l’attività didattica verrà svolta calibrando il tempo disponibile a totale discrezione dell’operatore. Nel caso si intenda annullare la prenotazione, si prega gentilmente di contattare il centro prenotazione almeno una settimana prima della data prevista.

Con il patrocinio di

  • Ministero Beni Culturali
  • Comune di Pisa
  • Regione Toscana

Con il contributo di

  • Fondazione Pisa

Prodotta e organizzata da

  • Fondazione Palazzo Blu Pisa
  • MondoMostre

In collaborazione con

  • Arthemisia
  • M.C. Escher Foundation